Le zanzariere sono dispositivi che offrono protezione contro zanzare, mosche ed altri insetti. La maglia della rete di cui sono composte permette una certa difesa da questi insetti. Rappresentano un elemento indispensabile per eliminare la presenza di insetti all’interno delle abitazioni pur consentendo un normale passaggio di aria attraverso finestre o porte di comunicazione con l’esterno.

Le zanzariere offrono numerosi vantaggi: oltre a proteggere gli ambienti in cui viviamo, grazie all’adozione di questi dispositivi è possibile tenere le finestre spalancate in modo da rigenerare l’aria all’interno della nostra casa e lasciare entrare la luce naturale. Non dimentichiamo, infatti, l’importanza della luce: il sole agisce come un antidepressivo naturale. Inoltre, la zanzariera consente di risparmiare energia limitando l’utilizzo di condizionatori. Un vantaggio per l’ambiente e per la salute dell’uomo, ma di conseguenza anche un vantaggio economico.

In alternativa, per limitare gli attacchi di tali insetti, si possono mettere in atto alcune precauzioni, come ad esempio:

  • evitare di indossare indumenti di colore chiaro;
  • non utilizzare profumi floreali;
  • eliminare residui di alimenti soprattutto di frutta;
  • eliminare bicchieri contenenti bevande zuccherine;
  • utilizzare candele alla citronella;
  • fornirsi di piante di geranio;
  • usare oli essenziali di piante aromatiche come lavanda e basilico.

Sono tutti rimedi empirici che molto spesso si rivelano inutili, così come inefficace è anche l’impiego di sostanze repellenti vendute in farmacia oppure di strumenti come piastrine e zampironi. Per garantirsi una protezione sicura dalle zanzare l’unico metodo valido è quello di fornirsi di zanzariere.

Esistono svariate tipologie di prodotti molto dissimili tra loro, ma tutti con lo scopo di respingere le zanzare e gli insetti. Di seguito ne vediamo alcune:

Zanzariera fai da te

Si tratta di un prodotto artigianale costituito da una semplice cornice in alluminio applicabile ai serramenti oppure da una cornice costituita da velcro su cui viene fissato il telo (dopo averlo adeguatamente tagliato lasciando alcuni centimetri in più per il fissaggio) tramite puntine oppure chiodi.

Il presupposto fondamentale affinché questa zanzariera offra una protezione efficace nei confronti degli insetti, è quello che vi sia una perfetta aderenza tra la maglia e la cornice; pertanto, è necessario applicarla correttamente senza lasciare alcuna apertura.

Zanzariera a rullo

In questo caso la rete, che ha l’aspetto di una vera e propria tenda, dopo essere stata installata, viene aperta o chiusa mediante un semplice binario, con modalità verticale per le finestre ed orizzontale per le porte.
Oltre al modello base esistono alcune varianti come quella a soffietto plissettate, quella a catenella, quella scorrevole e quella con rete metallica oppure in fibra di vetro.

Per distendere il telo, è sufficiente tirare la cordina o catenella che consente al telo di scorrere lungo le guide verticali e di occupare tutto lo spazio della cornice. La cornice di solito è costituita in alluminio.

Zanzariera magnetiche

Si tratta di una zanzariera a telaio completa di una speciale rete che è in grado di installarsi facilmente ovunque mediante l’utilizzo del magnete incorporato. È costituita da un semplice pannello applicabile direttamente alle finestre tramite delle fasce adesive magnetiche.

Zanzariera elettrica

In questo caso la struttura metallica della zanzariera contiene dei binari verticali che consentono il sollevamento e l’abbassamento del telo mediante un comando elettrico. Queste zanzariere richiedono il montaggio da parte di personale specializzato e sono strutture fisse che vanno applicate a porte o finestre in maniera permanente.

Zanzariera ad incasso

Si tratta di una struttura con cornice in alluminio che viene integrata nel serramento, per non essere visibile. Sono zanzariere fisse che si manovrano attraverso lo spostamento del telo.

Zanzariera a telaio fisso

In questo caso il telaio viene sagomato su misura a seconda delle dimensioni di finestre o porte, e viene montato in maniera definitiva. Su tale struttura si applica il telo che deve essere perfettamente aderente alla cornice.

Zanzariera da appendere (dette anche a baldacchino)

Si tratta di teli di grandi dimensioni che vengono impiegati per la protezione di letti o lettini e che vanno appesi al soffitto tramite un anello, da una posizione elevata scendono verso il basso, per potersi avvolgere completamente intorno al letto. Sono strutture mobili che possono venire eliminate durante il periodo del non utilizzo.

Zanzariere: come sono fatte

Di solito questo sistema protettivo verso gli insetti è costituito da varie parti che sono:

  • cassonetto- la sede dove viene riavvolto il telo quando non è utilizzato, può avere differenti dimensioni e di solito si trova nella parte superiore dello stipite di porte e finestre;
  • cornice – la struttura portante della zanzariera e che è costituita generalmente da metallo o legno a seconda dei modelli del prodotto;
  • guide – sono localizzate nelle zone verticali degli stipiti e permettono lo scorrimento delle reti;
  • testate – si tratta di parti dove sono localizzati i meccanismi regolatori del movimento dei teli;
  • rete – in tessuto, in plastica, in metallo o in fibra di vetro, spesso rivestite da PVC che garantisce un processo di impermeabilizzazione per proteggerle sia dall’umidità che dalla sporcizia.

La zanzariera è di solito costituita da una finissima rete di materiale vario che, applicata a porte e finestre, svolge il compito di impedire il passaggio di zanzare ed altri insetti all’interno dei locali.
La maglia delle reti impiegate per questo utilizzo hanno dimensioni tali da lasciar passare l’aria, ma non gli insetti che vengono respinti rimanendo all’esterno. Particolarmente usate nelle zone dove le zanzare sono endemiche ma anche utilizzate per proteggere la casa da agenti esterni come polvere, mosche e insetti di piccola taglia.

Zanzariere: come sceglierle

Prima di scegliere una zanzariera è necessario valutare attentamente quali sono le condizioni oggettive delle finestre o delle porte su cui si desidera applicare il prodotto ed anche le proprie necessità. Se ad esempio le finestre o le porte vengono utilizzate frequentemente è consigliabile scegliere una zanzariera a rullo mentre se l’utilizzo non è frequente si può optare per le più economiche zanzariere magnetiche.

BeDa, azienda di serramenti ubicata a Verona, propone le zanzariere Bettio che da 30 anni offre una gamma evoluta di prodotti che rispondono in modo pratico ed efficace alle varie richieste.

Le zanzariere Bettio sono riciclabili al 90% e sono realizzate con materiali di alto livello, di lunga durata e i quali, per il loro utilizzo finale, richiedono una manutenzione davvero minima.